Translate

16 dic 2019

Bosco Difesa: Percorso per non vedenti

Volevamo offrire ai membri dell'UNIONE ITALIANA CIECHI DI COSENZA (UICCS) l'opportunità di fare un percorso sensoriale al Bosco Difesa di Castelluccio Inferiore.

Abbiamo steso 300 metri di corda sotto una pioggia leggere, ma appena finito si è trasformata in un temporale senza soluzione di continuità.


Il percorso

15 dic 2019

Pino Loricato: carta d'Identità



Si tratta di una specie a diffusione prevalentemente balcanica (Grecia, Albania, Bulgaria, Bosnia, Montenegro). In Italia è presente nel Parco Nazionale del Pollino, con qualche esemplare che sfugge alla rigida definizioni dei confini.

23 ott 2019

Superficie Forestale del P. N. del Pollino



Spesso mi chiedono quale sia la superficie forestale nel Parco Nazionale del Pollino.
Il dato non è facile da estrapolare considerando che il territorio è di competenza delle due regioni Basilicata e Calabria.
  


22 ott 2019

Trekking con la Joëlette

Il weekend del 19-20 Ottobre è stata una bella e nuova esperienza professionale. Contattato qualche settimana prima da Roberto Zocco, Presidente dell’associazione ADOVOS Messapica di Tricase, abbiamo pianificato un weekend trekking su misura del loro socio Danilo, da percorrere con la Joëlette.
 
La Joëlette al Belvedere

13 lug 2019

Le Comunità del Dono al TEDxPotenza

Finalmente in rete il video integrale della conferenza che ho presentato al TEDxPotenza2018

Il tema trattato in questa seconda edizione potentina del TED era  "2+2=5": si parlava quindi di "valore del gruppo, di cosa significa fare squadra, di come la rete aiuta nei momenti difficili o per raggiungere traguardi esaltanti".

28 giu 2019

Il Cavallo Mastino del Pollino

Chiariamo subito che non è corretto chiamare i cavalli che vediamo liberi nel Pollino “cavalli selvatici".
Cavalli inverno 2013

Invece quando si dice "Cavallo allo stato brado”, si intende un animale allevato all’aperto in stato di libertà ma, essendo "allevato", presuppone l’esistenza di un allevatore, quindi di un proprietario che gestisce l’animale per trarne profitto. Si dice anche “semibrado” se per un certo periodo dell’anno vengono allevati in recinto o in stalla e il resto dell'anno liberi al pascolo. Dato le difficile condizioni ambientali invernali, sulle quote alte del Pollino si pratica l’allevamento allo stato semibrado di vacche e cavalli.

14 apr 2019

Tavola Rotonda a Castelluccio Inferiore: le Comunità del Dono

Nell’area del Pollino, ma in generale l’area Sud della Basilicata, è ancora piuttosto diffuso lo scambio di beni in forma di dono, una sorta di baratto a perdere: si dona senza pretendere nulla in cambio. Questo “modus vivendi” crea una sorta di economia parallela in cui i beni prodotti vengono reciprocamente scambiati creando una ridistribuzione della ricchezza, senza passaggio di moneta.

11 apr 2019

La Sinnica Road di Guendalina Armenti

I LOVE SINNICA ROAD!

 La strada dell'acqua, 
delle streghe, 
dei poeti e delle poetesse
la strada delle dune e dei boschi, 
dei gialli accecanti d'autunno e dei verdi abbaglianti di primavera...
I calanchi del Sinni dalla "Sinnica"

28 mar 2019

Lupo: i video di Stefano Contin



Il Lupo è una delle presenze faunistiche più importanti del Pollino. Proprio qui tra Basilicata e Calabria insieme ai nuclei dell'Abruzzo riuscì a sopravvivere all'estinzione totale, trovando il modo per coabitare con l'uomo come una entità invisibile e discreta. 

Lupi a Campotenese Aprile 2018 di Stefano Contin

14 mar 2019

Non è un Pino Loricato!

Negli ultimi giorni sui social c'è stata una frequente condivisione di articoli relativi al Pino Loricato "Italus".

 
Non è un pino loricato

9 mar 2019

2018: l'anno dell'Efippigero

Il 2018 é stato decisamente l'anno dell'Efippigero,: ne ho trovati numerosi in posti diversi ad altitudini diverse come non mai negli anni precedenti.
Questo insetto ortottero, appartiene alla famiglia Tettigoniidae,  potrebbe essere Ephippiger perforatus Rossius, 1790.

Efippigero

11 feb 2019

Darwin Day 2019: ancora Pino Loricato

Con il lungo dibattito cominciato a fine anni ‘60 per la istituzione dell’area protetta del Massiccio del Pollino, l'istituzione nel 1993 del Parco Nazionale, e il successo del Pollino come località turistica dal 2000 in poi, sembrava che ormai, soprattutto tra i cittadini del Parco, la conoscenza di questo particolare albero non avesse più lati oscuri.