martedì 7 luglio 2020

Il Pollino da soli


Se ritenete di non essere capaci di tentare una escursione perché non siete allenati, non siete attrezzati, non avete uno zaino/un marsupio per il trasporto dei bambini o comunque non avendo esperienza pensate di non riuscire a raggiungere la meta... potrete comunque trascorrere una giornata nel Pollino immersi nel verde.




Per prima cosa vi consiglio di chiedere alla struttura dove avete prenotato come trascorrere le vostre giornate. Se non sanno darvi dei buoni consigli avete scelto la struttura sbagliata: annullate la prenotazione! Inoltre inutile chiedere consiglio a noi se poi avete scelto una località di soggiorno che sta in Nuova Zelanda. Non possiamo sapere tutto, non abbiamo alloggiato in tutti gli agriturismi del mondo.

Dato che "Viaggiare nel Pollino" non è finanziato per dare un servizio di informazione turistica, nè dai comuni, nè dall’APT, nè dagli Operatori Turistici e soprattutto nemmeno dall’Ente Parco vi chiediamo due cortesie:
    1. Avrete rispetto dei luoghi e della natura. Vogliamo assolutamente evitare che se vi beccano a tagliare una quercia, incidere una tela del ‘600, insultare gli indigeni, lasciare a terra un pannolino pieno di cacca  o raccogliere fiori... non dichiariate che vi ci abbiamo mandato noi. In ogni caso se avete di queste intenzioni non venite sul Pollino... anzi restate a casa non andate da nessuna parte. 
    2. Diteci grazie (ve lo chiediamo perchè pare che non sia più di moda) usufruendo dei servizi di "Viaggiare nel Pollino" a pagamento oppure con parole o azioni concrete lasciando qualche buona recensione su Facebook, Google maps, Tripadvisor.

    Vi suggeriamo alcune località ricche di natura e non solo, dove, anche se avete bambini in passeggino riuscirete a farvi una camminata:
    1. Piano Ruggio è bello di suo ed è attraversato da una strada asfaltata. Per il Belvedere bisogna camminare su uno sterrato che purtroppo il parco non ha mai pensato di curare per renderlo accessibile a passeggini e carrozzine. Quindi soprattutto se è fangoso è sconsigliabile. Ma se decidete di farvelo con il bambino  sulle spalle ci vuole circa mezz’ora.
    2. Bosco Difesa è un paradiso per i bambini. Il bellissimo bosco di Cerro è attrezzato anche con acqua di sorgente, tavoli picnic, barbecue, bar, ristorante, area giochi.
    3. Santuario Madonna di Pollino si trova su una cresta panoramica con un percorso pedonale pavimentato di circa 1 km. Nei pressi c’è anche un ristorante ma informatevi se è aperto.
    4. Santuario delle Cappelle a Laino Borgo con tavoli da picnic e acqua sorgiva.
    5. Sentiero lungo il  Fiume Lao a Laino Borgo,  se non ha piovuto è in parte percorribile con passeggino.
    6. Laino Castello Vecchio è un paese abbandonato. Anche qui c’è un percorso pedonale panoramico pavimentato che raggiunge il paese fantasma. 
    7. Alcuni Centri storici sono più adatti rispetto ad altri da visitare con i bambini in passeggino. Tra questi Rotonda, Civita e Castelluccio inferiore hanno una rete di vicoli percorribili senza scalini e non troppo in salita con aree pedonali sicure.
    Se avete qualche segnalazione o suggerimento per chi verrà dopo di voi scrivetelo nei commenti

    Nessun commento:

    Posta un commento

    Vi preghiamo di lasciare nel commento un recapito e-mail. A volte le informazioni che ci lasciate potrebbero essere molto utili e sarebbe un peccato non potervi contattare per approfondimenti. Se preferite restare anonimi scriveteci! Grazie