domenica 14 aprile 2019

Tavola Rotonda a Castelluccio Inferiore: le Comunità del Dono

Nell’area del Pollino, ma in generale l’area Sud della Basilicata, è ancora piuttosto diffuso lo scambio di beni in forma di dono, una sorta di baratto a perdere: si dona senza pretendere nulla in cambio. Questo “modus vivendi” crea una sorta di economia parallela in cui i beni prodotti vengono reciprocamente scambiati creando una ridistribuzione della ricchezza, senza passaggio di moneta.
In questo le nostre comunità somigliano a quelle popolazioni che praticano l“economia del dono”, sistemi socio-economici che furono individuati nel XX secolo in alcune società indigene del Nord America e dell’Oceania da antropologi come Mauss e Lèvy-Strauss.

Le radici di questo sistema socioeconomico potrebbe nascondersi nella notte dei tempi, quando popolazioni Enotriche, Lucane e Greche influenzandosi reciprocamente adottarono questo sistema di scambio.
In un arco di tempo di oltre 2000 anni, nonostante le contaminazioni culturali e politiche esterne e i cambiamenti portati dalla rivoluzione industriale, le nostre comunità, isolate nelle valli dell’Appennino Calabro- Lucano hanno conservato la loro identità di “comunità del dono”.

L’incontro ha lo scopo di creare uno scambio di opinioni in proposito, per arricchire la conoscenza delle tradizioni popolari che nascondono questo modo di vivere delle nostre comunità.

Con la consapevolezza della nostra peculiarità culturale, che andrà tutelata, si potrà tentare di costruire un “brand” che possa fungere da volano per una nuova visione di sviluppo del territorio che possa mettere insieme in un unico contenitore ospitalità, accoglienza, attività, prodotti tipici, archeologia e natura.


Le Comunità del Dono
Un incontro per una lettura etno/antropologica delle tradizioni popolari locali e per la valorizzazione del territorio

Ne parliamo alla Biblioteca Comunale il 17 Aprile 2019 a Castelluccio Inferiore (PZ)

Condurrà la Tavola Rotonda Giuseppe Cosenza che raccoglierà gli interventi di chiunque voglia portare le sue esperienze, conoscenze e idee.

Nessun commento:

Posta un commento

Vi preghiamo di lasciare nel commento un recapito e-mail. A volte le informazioni che ci lasciate potrebbero essere molto utili e sarebbe un peccato non potervi contattare per approfondimenti. Se preferite restare anonimi scriveteci! Grazie