domenica 25 marzo 2018

Terzo viaggio a Bialowieza

Cosa mi resta di questo terzo viaggio a Bialowieza?
Mi resta l’emozione di rivedere un posto e sentirlo un po’ come se gli appartenessi, una estensione del mio “Heimat”.
Mi resta il piacere di aver incontrato di nuovo Joao, un “pazzo” portoghese che ha scelto di vivere il più possibile vicino ai pascoli del Bisonte, di vivere nello stesso posto dove vive e cammina questo pezzo di preistoria.
Mi resta il piacere di aver condiviso questa esperienza con Andrea, un vecchio amico esperto agronomo internazionale di erbe officinali, dalla grande passione naturalistica.
Mi resta la straziante visita al monumento delle vittima di Treblinka: una esperienza che a lungo ho tentato di evitare. Una esperienza che lacera il cuore e l'anima.

Treblinka



Mai più

Mi restano i lusinghieri ringraziamenti e i complimenti dei partecipanti che hanno creduto in questo viaggio. 
Mi resta la soddisfazione di aver vinto la stanchezza e la tensione per le responsabilità. Mi resta la fiducia di chi ha creduto in questo progetto. 
Mi resta il senso di colpa nei confronti della mia famiglia, che non vedevo l’ora di riabbracciare, perchè hanno dovuto sacrificarsi per la mia assenza. Principalmente a loro va il merito di aver reso possibile questa esperienza.
L'Italia era carnefice
Bisonti Europei

Nessun commento:

Posta un commento

Vi preghiamo di lasciare nel commento un recapito e-mail. A volte le informazioni che ci lasciate potrebbero essere molto utili e sarebbe un peccato non potervi contattare per approfondimenti. Se preferite restare anonimi scriveteci! Grazie